Utilizzo della sonda in gesso

Come installare la sonda in gesso?

Il sensore in gesso della sonda viene interrato nel terreno ed è destinato a rimanere in modo permanente per consentire la gestione dell’approvvigionamento idrico. Il connettore all’estremità della sonda rimane all’esterno del terreno e può, ad esempio, essere fissato a un paletto per comodità.

Il collettore di gesso viene installato a una profondità di circa 15 cm:

  • ai piedi dell’albero, nella zona di raccolta del tartufo o “bruciata” – prestare attenzione alla posizione della sonda quando si lavora il terreno
  • o alla fine del filare di alberi, ad esempio per una giovane tartufaia, in modo da non interferire con una lavorazione più frequente del terreno

Alcuni fattori importanti possono influenzare la misura della pF. Per una misurazione ottimale e un monitoraggio efficace della pF, è necessario seguire attentamente il protocollo dettagliato per l’installazione della sonda nel terreno (fornito con l’apparecchiatura) e illustrato nel video tutorial sottostante.

Come rendere operativa la sonda in gesso?

La sonda in gesso non richiede alcuna calibrazione, si equilibra naturalmente con il terreno in pochi giorni e sarà pienamente operativa dopo l’omogeneizzazione con il terreno circostante, ad esempio dopo una forte pioggia. Se non si prevede pioggia, si consiglia di irrigare intensamente l’area dopo l’installazione della sonda.

Quante sonde devono essere installate in un sito?

È possibile installare un’intera rete di sensori sull’intera piantagione o equipaggiare solo alcuni alberi o appezzamenti della piantagione. Il numero di sonde da installare dipenderà principalmente dalle caratteristiche del terreno. Se la tessitura e/o la composizione fisico-chimica del suolo è eterogenea su tutta la superficie, si raccomanda di dotare di sonde ogni diversa sottoparcella del terreno.

Quanto dura l’ingessatura?

Una volta installate, le sonde in gesso hanno una durata da 2 a 5 anni, a seconda della natura del terreno. Si consiglia di rimuovere le sonde durante l’inverno per prolungarne ulteriormente la durata.

Quali sono le precauzioni da prendere?

Alcuni fattori importanti possono influenzare la misura della pF.

Per una misurazione efficace, è importante assicurarsi che la sonda sia a diretto contatto con il terreno, rimuovendo, se necessario, i sassi di grandi dimensioni dalle vicinanze della sonda, oppure effettuando una setacciatura grossolana. Tuttavia, occorre prestare attenzione a non discostarsi dalle condizioni reali del sito modificando eccessivamente la natura del terreno nell’area in cui viene installata la sonda.

Anche la vegetazione nell’area in cui è installata la sonda deve essere rimossa per evitare un effetto “wicking”.

Le sonde possono essere rimosse dal terreno all’inizio dell’inverno e reinstallate la primavera successiva.

Le sonde possono anche essere rimosse per la lavorazione del terreno e poi reinstallate.

In caso di mancanza d’acqua e di siccità, si può verificare un cattivo contatto o addirittura la perdita di contatto del sensore con il terreno. In questo caso, la sonda deve essere scavata, immersa nell’acqua e quindi reinserita.

Restez au courant !

Abonnez-vous à la newsletter pour rester informé de nos nouvelles formations, nos nouveaux produits et nos derniers conseils pour faire grandir votre truffière !